LA MAGICHE 1000MIGLIA 2023

IL COVID NON FERMA LA 1000MIGLIA

0
149
Visualizzazioni: 0

Un poco di pace e di spensieratezza credo che sia necessaria dopo un anno così provato da lunghi lockdown e preoccupazioni di vario genere. Per la rubrica dedicata alla 1000Miglia storica oggi parleremo di un tema piuttosto inusuale, parleremo della 1000Miglia 2022 entrando anche nel merito delle auto che possono partecipare alla 1000Miglia. Non tutte le vetture datate possono entrare a far parte del prestigioso registro 1000Miglia. Non tutte le vetture esistenti , pur essendo storiche, possono partecipare alla celebre competizione. I particolari delle vetture a cui è concesso partecipare li conoscono molto bene coloro che sono interessati al settore dell’automobilismo storico. Oggi con questo articolo cercheremo di spiegare quali autovetture possono essere iscritte al registro 1000Miglia ea a quali non è concesso. C’è da dire che la “Corsa più bella del mondo” sia una gara di regolarità molto selettiva. Molti driver con vetture da tutto il mondo desidererebbero partecipare, almeno una volta nella vita. La 1000Miglia tuttavia resta una gara molto selettiva. Interessante vero? Prima di tutto dobbiamo specificare che da pochi anni esiste il registro 1000Miglia. Una vettura per poter partecipare alla 1000Miglia deve per prima cosa essere iscritta a questo apposito registro. Come primo requisito è bene ripetere che non tutte le autovetture possono partecipare alla competizione. Le fortunate automobili storiche devono per prima cosa avere una determinata età che va dal periodo in partì la prima stupenda avventura della 1000Miglia di velocità, marzo 1927 al periodo in cui la 1000Miglia di velocità chiuse i battenti a causa del famoso incidente che vide come protagonista il pilota Alfonso De Portago a quel triste mese di maggio del 1957. Diciamo che in quel maggio 1957 il tempo si fermò a tutti gli effetti, tuttavia non è il solo requisito che viene richiesto a queste “magiche” vetture di un tempo.

La 1000Miglia è anche la competizione sportiva del segmento storico, più prestigiosa al mondo quindi le regole devono per forza di cose essere adeguate. I driver o gli appassionati che fossero in possesso di una vettura eleggibile alla 1000Miglia si può dire abbiano una vera e propria fortuna in garage. E’ facile parlare di auto storiche o auto d’epoca ma non di auto della 1000Miglia. Queste autovetture hanno a mia opinione un punto in più, un punto in più che va oltre la rarità dei veicoli stessi. Queste particolari automobili dei tempi che furono sono in possesso di una sorta di “lasciapassare” che permette loro di gareggiare alla più grande creazione della storia in ambito automobilistico: la 1000Miglia. Passato il primo requisito, descritto nelle righe precedenti, è da verificare il modello della vettura che intendiamo iscrivere al registro 1000Miglia. Prima di tutto la vettura dovrà essere assolutamente riportata come all’origine ed i requisiti sono in genere molto severi ma l’importanza è anche “contenuta” nel modello di vettura. Per poter essere iscritta al registro, il modello (ad esempio Fiat 500 Topolino A) il modello di autovettura deve aver partecipato a qualche edizione della 1000Miglia di velocità compresa fra il 1927 ed il 1957. Se il modello di vettura non avesse partecipato, pur essendo compresa nell’ età della gara di velocità, non potrà entrare a far parte dell’eclusivissimo club. Un requisito che potrebbe permettere l’iscrizione di una vettura al registro, senza aver partecipato come modello ad una 1000Miglia è il grandissimo interesse storico. In questo caso il comitato potrebbe eccezionalmente ammetterla proprio per la rarità del veicolo anche se l’età dovrà per forza essere compresa dal 1927 al 1957. Nel caso di vetture i cui modelli avessero partecipato alla 1000Miglia di velocità e magari l’avessero vinta, il percorso sarebbe ancora più interessante. Questo particolare rende la gara ancora più esclusiva e più grande nel ricordo della 1000Miglia di velocità. Come si può capire se la propria vettura rientrasse, come modello nelle autovetture iscrivibili? E’ molto semplice. Sul portale della 1000Miglia è possibile cliccare sulla voce vetture candidabili nella sezione registro (clicca quì). In questo caso cliccando sul link riportato, potremo scorrere fra i modelli di autovetture e capire se la nostra eventuale automobile storica, avrà la possibilità di poter essere compresa fra la magnifiche e blasonate autovetture, che potranno gareggiare a questa competizione da sogno. Detto questo ricordiamo che la prima vettura della 1000Miglia 2022 è partita sempre dalla caittà natale, Brescia in direzione Roma il 15 maggio toccando località davvero da sogno

18 maggio. La 1000miglia come da tradizione transita nelle località più belle ed affascinanti dello “stivale”. Ricordiamo anche che le prime 1000Miglia venivano vissute e combattute all’ultimo km di velocità in un solo giorno. I piloti viaggiavano di giorno e di notte per arrivare al traguardo il giorno successivo percorrendo un tracciato di 1000Miglia, circa 1800 km. Col passare del tempo la gara venne allargata a tre giorni ed il seguito a quattro, anche se da voci di corridoio sembra che la prossima edizione della gara che si terrà nel 2023 diverrà nientemeno che di cinque giorni. In effetti è vero, abbiamo curiosato sul portale dell’organizzazione ed abbiamo scoperto che per il 2023 la gara partirà da Brescia il 13 per tornare a Brescia il 17. Non si è trattato quindi di una semplice voce di corridoio. L’intervistato ci disse la verità sul prolungamento del tracciato e dei giorni. La 1000Miglia 2023 verrà portata a cinque giorni correndo quindi su un percorso di gara di circa 2000 Km. Esistono le miglia inglesi, quelle americane e quelle 1000Miglia. Il portare a 5 giorni la gara è certamente una decisione presa per la grande richiesta ed l’ immensa notorietà che la 1000Miglia starebbe riscuotendo nel mondo intero. Ricordiamo che la gara il 2022 ha toccato . Andrea Vesco, un vero e proprio giovane pilota esperto di regolarità, un driver che ha già all’attivo alcune recenti vittorie  come la 1000Miglia 2021. Abbiamo intervistato Andrea Vesco al Circuito della Fascia d’oro ed abbiamo cercato di carpire al celebre driver il segreto della regolarità. Il pilota in quell’occasione ci disse che è necessaria una grande passione, molto allenamento ed una grande precisione, ma anche una grande vettura. In questo caso un auto con un coefficiente alto. Se si fosse in possesso di una grande capacità del pilota nell’ impegnativo calcolo della regolarità unita ad una vettura con un coefficiente adeguatamente alto, sarà possibile sperare di poter vincere la 1000Miglia. Credo che anche quest’anno Brescia sarà protagonista di una 1000Miglia davvero indimenticabile anche per il fatto che la gara riprenderà nella consueta modalità che vedrà le piazze centrali della “Magica” Brescia come ad esempio Piazza Vittoria interessate a questo grandissimo evento, come fu negli anni passati  fino alla situazione pandemica appena risolta. Tutto quindi riprenderà nella forma più splendida, tutto riuscirà ancora una volta a permettere di vivere un vero sogno ad occhi aperti chiamato 1000Miglia: una vera e propria leggenda dell’automobilismo. Per il 2023 il tracciato di gara sarà il seguente:

TAPPA 1 – MARTEDÌ 13 GIUGNO

Dopo la partenza da Viale Venezia e aver accarezzato il Lago di Garda, attraversato VeronaFerraraLugo e Imola, il convoglio concluderà la prima tappa a Cervia-Milano Marittima.

TAPPA 2 – MERCOLEDÌ 14 GIUGNO

La seconda giornata sarà caratterizzata dal passaggio a San MarinoSenigalliaMacerata con sosta pranzo, Fermo e Ascoli Piceno e dalla sfilata finale in via Veneto a Roma.

TAPPA 3 – GIOVEDÌ 15 GIUGNO

La terza tappa risalirà dalla Capitale proponendo il pranzo in gara nella spettacolare Siena, proseguirà verso Pistoia, il Passo dell’AbetoneModena e Reggio Emilia e terminerà a Parma.

TAPPA 4 – VENERDÌ 16 GIUGNO

Il quarto giorno, dopo Stradella e Pavia, la Corsa raggiungerà il Piemonte con pranzo ad Alessandria, poi Asti e Vercelli e, via Novara, si dirigerà verso il centro di Milano che ospiterà l’ultima notte di gara

TAPPA 5  – SABATO 17 GIUGNO

Nella quinta giornata, dopo il saluto a Bergamo, città gemella di Brescia quale Capitale della Cultura 2023, e il transito dalla FranciacortaOspitaletto e Gussago, la 1000 Miglia 2023 si concluderà a Brescia in tarda mattinata con un circuito cittadino prima della passerella finale sulla pedana di Viale Venezia e del pranzo di chiusura.

In serata, l’arrivederci al 2024 con la notte bianca della Freccia Rossa, la 1000 Miglia The Night che concluderà l’intensa settimana.

La 1000Miglia resta comunque sempre una grande leggenda vivente, una gara davvero tutta da vivere ed ogni anno da scoprire.

Visualizzazioni: 0

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here