IL MITICO CIRCUITO DEL GARDA DEL 49

COSTI DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA

0
113
Visualizzazioni: 0

Avendo avuto richiesta di notizie sulle iscrizioni e sui costi di partecipazione al Circuito del Garda desidereremmo fare un po’ di luce su questo argomento. Come abbiamo scritto nei precedenti articoli il Circuito del Garda è una delle gare di grande importanza dal punto di vista storico. La gara è nata addirittura nel lontano 1921. Anche in quel tempo ormai lontano, il Circuito del Garda  si svolgeva in una delle zone indubbiamente incantevoli del Garda, Salò. Poco distante da Salò, a Gardone Riviera viveva un personaggio molto noto per la propria propensione all’arte Gabriele D’annunzio. D’annunzio, un’artista davvero stravagante, oltre che dal carattere essenzialmete patriottico, cosa molto in voga in quegli anni, tanto da fare inserire una nave militare, a picco sul lago, sulla collina del proprio giardino. D’annunzio non si può dire fosse un personaggio da poco conto, playboy di indiscussa fama, grande poeta, artista che sapeva vivere nel lusso, insomma D’annunzio per la zona di Salò e di Gardone era certamente una figura dominante. Da D’annunzio al Circuito del Garda il passo è breve. Proprio Dannunzio decretò che l’automobile fosse “femminile”. Il “Vate” non era il solo a pensarla in questo modo, oltrettutto lui estimatore del gentil sesso non poteva esprimersi diversamente. Comunque sia il Circuito del Garda, nato per rilanciare la zona turisticamente, iniziò ad assumere una grande importanza anche per il fatto di vedersi inserito al centro di un evento straordinario che attirava icone dell’automobilismo mondiale, appassionati di corse automobilistiche, nobildonne e vip dei tempi passati. Il percorso pensato negli anni dell’esordio era disegnato su un tracciato di soli 16,400 Km ma da percorrere per 18 volte. In realtà è come se fosse creata una pista, un circuito per F1 da percorrere per un certo numero di giri. I chilometri totali erano di 295,2.

Nino Farina in seguito si aggiudicherà il titolo di primo Campione del Mondo di F1 ma pilotando un’Alfa Romeo. Talvolta il destino come sempre accade è alquanto bizzaro non vi pare? A questo punto vorrei ricordare un Circuito del Garda davvero particolare, quello del 1949, una gara che per molti aspetti divenne davvero indimenticabile. In quell’anno il Circuito dovette subire un regolamento differente che gli fece ospitare la F2. Nel 1949 il percorso rimase il medesimo ma con i giri ridotti ad 8 per un totale di 131,2 km. Protagonista di quel Circuito fu un noto pilota, Gigi Villoresi, che a bordo della propria Ferrari 166 F2 vinse la gara. Quell’anno fu molto importante anche per il fatto di divenire un vero e proprio trampolino di lancio per un certo pilota che farà molto parlare di se negli annni anni venire. Proprio in quel Circuito del Garda venne notato un giovanotto inglese dalla capigliatura folta. Il ventenne proveniente dal Regno di sua Maestà Britannica alla prima esperienza nell’ambiente delle corse automobilistiche, seppe conquistare il pubblico ma soprattutto il podio, posizionandosi terzo assoluto dietro due Ferrari. Il misterioso giovanotto che in seguito diverrà uno dei grandi nomi della 1000Miglia, al Circuito del Garda del 1949 si metterà in gioco alla guida di un bizzarro veicolo, una piccola Cooper 9 motorizzata Jap, 1100 cc delle dimensioni di un Go Kart. Ora vi chiederete chi fosse il personaggio misterioso che sei anni dopo vincerà la sua prima 1000Miglia. Vi toglierò la curiosità svelandovi il nome del giovanotto inglese: Starling Moss, il campione che oltrettutto nel 1955 stabilirà il rekord imbattuto della corsa. L’edizione del Circuito del Garda che si svolse nel 1949 divenne davvero indimenticabile, l’entusiasmo era davvero straordinario tanto da ricordare ancora oggi quell’epica gara gardesana.

Iscrizioni al Ciurcuito del Garda

Data la richiesta di poter conoscere il costo di partecipazione alla gara pubblicheremo quanto riportato sul portale del Ciircuito del Garda:

Iscrizione completa a CIRCUITO DEL GARDA Gara di Regolarità

TENZONE D’ESTETICA DANNUNZIANA Concorso statico
per 2 persone, con abbigliamento e gadget, 1 pranzo al Ristorante Conca d’Oro, 1 buffet sul battello “Zanardelli”, colazioni, coffee break e aperitivi:
370,00 Euro

ISCRIVITI CIRCUITO DEL GARDA E TENZONE ESTETICA

Iscrizione solo
TENZONE D’ESTETICA DANNUNZIANA
Concorso statico per 2 persone, con abbigliamento e gadget, 1 buffet sul battello “Zanardelli”, coffee break e aperitivi:
290,00 Euro

ISCRIVITI SOLO A TENZONE ESTETICA


Iscrizione solo
CIRCUITO DEL GARDA
per 2 persone, con abbigliamento e gadget, 1 pranzo al Ristorante Conca d’Oro, colazioni, coffee break e aperitivi:
280,00 Euro

ISCRIVITI AL SOLO CIRCUITO DEL GARDA

Iscrizione solo
CIRCUITO DEL GARDA
Senza ospitalità, senza gadget e senza alcun servizio e omaggio:
120,00 Euro

Come potete notare i costi di partecipazione sono davvero abbordabili. Perchè quindi non appassionarsi a queste splendide gare facenti parte della nostra tradizione automobilistica? Per poter continuare a far vivere queste gare meravigliose, dal misterioso fascino, è necessario che i giovani si appassionino alla regolarità. La regolarità non è una disciplina affatto semplice ma una vera e propria sfida fatta di precisione assoluta. Alle varie gare che seguo durante l’anno ultimamente intravedo con molta felicità giovani ragazzi e ragazze che si divertono a gareggiare a bordo delle proprie vetture meravigliosamente riportate come alle origini. Questo fattore mi rende davero felice per il fatto che se le giovani generazioni riusciranno ad appassionarsi alle gare di regolarità dedicate alle vetture storiche, son certo che questa bellissima tradizione non potrà spegnersi con il passare del tempo ma continuerà ad affascinare tante persone ancora per tantissimi anni.

Visualizzazioni: 0

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here