QUATTRO CHIACCHIERE CON IL CAMPIONE DEI CAMPIONI

LE GARE DI REGOLARITA' CLASSICA

0
129
Visualizzazioni: 0

A pochi giorni dalla partenza del GP Tazio Nuvolari abbiamo fatto due parole con un driver bresciano molto apprezzato nell’ambito delle gare di regolarità: Andrea Vesco. Potremmo definire il campione bresciano come il “campione dei campioni” per il fatto di essere salito sul podio più volte ed in differenti gare molto impegnative come la 1000Miglia, (durante la quale ha vinto la tripletta) il GP Tazio Nuvolari e tante altre, delle più di 100 gare che si organizzano in Italia nell’arco dell’anno. In questa intervista Andrea ci parlerà della Winter Marathon, delle novità dell’edizione 2024 ma anche della propria partecipazione al GP Nuvolari di quest’anno.

Andrea: abbiamo saputo che ci saranno alcune novità alla Winter Marathon 2024?

La Winter Marathon è una grande gara che cerchiamo sempre di milgiorare, fra l’altro fra le gare di regolarità più recenti è una di quelle più antiche assieme al GP Nuvolari a cui parteciperemo anche quest’anno. In merito alle novità stiamo studiando un po’ di particolari sul percorso della Winter Marathon. Certamente verrà ripresa la cena finale con le premiazioni, sospesa dall’entrata in scena del Covid. Il format tuttavia è sempre il medesimo, il percorso in linea di massima sarà sempre lo stesso su 500 Km di gara. Le rilevazioni avverranno in notturna e non saranno poche. Le prove saranno sempre parecchie e non certo facili. Personalmente amo le sfide, sono molto competitivo per carattere, quindi anche in questa gara vorrei che il lato competitivo avesse il proprio spazio. Dovremo decidere l’inserimento o meno di nuovi passi anche se la prima tappa rimarrà a Ponte di Legno Tonale. Per l’affascinante prova sul lago ghiacciato di Campiglio vedremo se sarà (come spero) possibile quest’anno. Le decisioni importanti tuttavia le prenderemo a posteriori del GP Nuvolari, per il fatto che ora ci stiamo anche concentrando sull’allenamento e sulla messa a punto della vettura per potervi partecipare in piena forma.

Con chi correrai al GP Tazio Nuvolari?

Quest’anno il nostro sarà un equipaggio storico, correrò con mio papà.

Userete la meravigliosa BMW spyder che spesso partecipa alle gare più importanti?

Abbiamo iscritto proprio quella vettura per il fatto di essere comoda e potente ma siamo costretti a cambiare per un guasto al differenziale che certamente verrà riparato ma necessita di molto tempo. Parteciperemo quindi con una 508 S Balilla Coppa d’oro.

Spiegaci di questa vettura?

Si tratta di una vettura che ha vinto parecchie gare impegnative. Abbiamo questa bella automobile da 23 anni e con essa abbiamo vinto sei GP Nuvolari. Con questa Balilla ho partecipato alla mia prima 1000Miglia. La nostra 508 S ha vinto ben due 1000Miglia di velocità, una nel 1936 posizionandosi al diciannovesimo assoluto ed una nel 1937 come trentesimo assoluto.

Ti senti in forma? Pensi che anche quest’anno vincerai?

Come ti dicevo sono per carattere molto competitivo e dico che farò di tutto per vincere.

Le tue opinioni sul GP Tazio Nuvolari? Come vedi questa gara?

Da partecipante di lungo corso devo ammettere sia la più bella gara in assoluto. Si tratta di una gara di regolarità a mia modesta opinione molto equilibrata e dotata di una regola di coefficiente, il coefficente Nuvolari, piuttosto equo.

Come vengono recepite le gare di regolarità nel nostro territorio?

Queste gare sono recepirte come gare per ricchi. Potrei dire che si tratta di una visione inesatta. Non è necessario essere ricchi per ppter partecipare. Una nota stonata è il fatto che le gare vengano spesso frequentate da persone di una certa età. E’ necessario che i giovani si avvicinino a questo mondo particolare. Devo dire che in alcune gare ho notato ultimamente equipaggi composti da giovani. Sono davvero soddisfatto del fatto che alcuni giovani si siano avvicinati a queste gare. Non è facile farli appassionare ma il ricambio è necessario. Sarebbe da sfatare il fatto che sia necessario essere ricchi per partecipare. Non è così. E’ necessario avere la vettura, una grande passione ed impegnarsi. Avere passione è un presupposto importantissimo. Per quanto mi riguarda iniziai a 11 anni e mezzo a fare da navigatore a mio papà e mi appassionai alle gare di regolarità. Il GP Nuvolari ritengo sia una gara molto equilibrata per il tipo del coefficente molto particolare ma anche per la lunghezza del percorso, oltrettutto la gara passa per posti fantastici e devo dire che la bellezza dei luoghi rilassa la mente.

Quanto ti alleni per vincere le gare di regolarità?

Generalmente mi alleno poco, solo la settimana precedente alla gara cerco di riprendere un po’ di allenamento. L’allenamento è comunque soggettivo e variabile. Ci sono driver che si allenano di più, altri meno. Un pilota deve sentirsi bene, ben allenato e sereno. Solo in questo modo puoi pensare di posizionarti bene. Ciò che è importante è partecipare a molte gare ed imparare bene a centrare la regolarità. E’ necessario talento, fortuna passione ed un po’ di allenamento, poi tutto viene da se.

Che numero sarete al GP Nuvolari?

Saremo il numero 64 Vesco – Vesco. Teneteci d’occhio quando sarete sul percorso.

Visualizzazioni: 0

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here